RIEDUCAZIONE POSTURALE e Terapia Manuale

METODO LE TRE SQUADRE

(n.b. Il corso è aperto solo a Fisioterapisti)

Il metodo di rieducazione posturale “Les Trois Equerres” nasce dall’evoluzione degli insegnamenti di F. Mezières, elaborati e sviluppati in più di 30 anni d’esperienza e di ricerca da Nicole Morellì e suo marito Antony (già allievi di F. Mezières), e negli ultimi anni dalla collaborazione con Ugo Morelli.Il metodo delle “Tre Squadre” pur rispettando i principi fondamentali tracciati da F.Mezières,ha sviluppato un originale protocollo terapeutico, dolce e progressivo, che mentre rimuove la causa primaria di una patologia d’origine posturale (la rigidità della muscolatura tonica) attraverso delle posture di “messa in tensione” muscolare, elimina il dolore nel più breve tempo possibile.

Il corso si propone di dare i mezzi e gli strumenti per approcciare i pazienti nella loro unità e unicità, di apportare le risposte terapeutiche adeguate alle turbe della statica e alle loro conseguenze funzionali in ambiti vari quali la traumatologia, l’ortopedia, la neurologia e le diverse patologie legate alle pratiche sportive.

Questa formazione che integra l’anatomia e la biomeccanica alle indispensabili giustificazioni scientifiche e si fonda su un’ analisi approfondita dei meccanismi patologici all’origine dei disturbi della statica rappresenta un’opportunità per la qualificazione professionale di medici e fisioterapisti per:

- Acquisire conoscenze teorico-pratiche necessarie alla comprensione della rieducazione morfologica

- Assicurare una formazione pratica approfondita in rieducazione posturale globale mezieres al fine di poter utilizzare questo approccio specifico nelle diverse patologie derivanti dalle alterazioni della statica.

Il corso è strutturato in 160 ore di insegnamento.
L’attività didattica si articola in:
• Lezioni frontali
• Acquisizione teorica con l’ausilio di materiale visivo e cartaceo
• Dimostrazione pratica osservazione diretta delle modificazioni posturali su
di sé e negli altri partecipanti
• Lavori di gruppo, simulazioni trattamento ed esperienze di role playing.
• Discussione di casi
• Realizzazione dello studio di uno o più casi e del loro trattamento.

È necessario un abbigliamento comodo con l’uso di costume da bagno per le
esercitazioni.

VERIFICA FORMATIVA

La struttura del corso prevede verifiche in itinere e finali sull’apprendimento
degli argomenti e della tecnica tramite prove strutturate individuali e di
gruppo.

Corso Avanzato

Programma del corso

Teoria e Pratica

Programma Corso Base

Corso di Rieducazione Posturale e Terapia Manuale

Metodo “Le Tre Squadre”

Programma del Corso Base

  1. La ValutazioneRelazione introduttiva

1. Dal Metodo Mézières a Le Tre Squadre

2. La progressione del trattamento

3. Le squadre di “messa in tensione”

4. Indicazioni e controindicazioni

  1. Rieducazione posturale: basi neurofisiologiche

1. Lo sviluppo filogenetico statico e dinamico della specie umana

2. La conquista della stazione eretta in rapporto alle curve rachidee

3. Regolazione della postura

4. Cause degli squilibri posturali

5. Compensi posturali statici e antalgici

  1. Funzione muscolare tonica e dinamica

7. Alterazione della viscoelasticità muscolare

8. Muscolo freno/ muscolo vinto

  1. Squilibri muscolari tonici
  2. La messa in tensione muscolare
  3. Valutazione del dolore e strategia terapeutica

1. Il dolore: valutazione

2. Postura antalgica/algica

  1. Valutazione statica e dinamica sul piano sagittale

1. La postura ideale

2. Le catene muscolari toniche

3. Valutazione delle lordosi

4. Atteggiamento Posturale Primario

5. Atteggiamento posturale coerente/incoerente

  1. Ipomobilità/ipermobilità

7. Test di valutazione dinamica

8. Valutazione della zona di rigidità primaria

  1. Angolo di postura in Prima Squadra

1. Obiettivi

2. Angolo di messa in tensione

3. Compensi

4. Punti di repere

5. Vie di fuga

  1. Valutazione posturale sul piano frontale
  2. Valutazione sul piano orizzontale
  3. Valutazione squilibri ascendenti/discendenti nei tre piani dello spazio
  4. Scheda di valutazione posturale

  1. Il trattamento posturaleLa Fase Passiva

1. La manualità: il tatto, il contatto, l’ascolto

2. Diaframma: valutazione e trattamento

3. Ernia iatale: valutazione e trattamento

4. Prima Squadra Passiva

  • Fase acuta
  • La seconda cinta elastica
  • Trattamento del cingolo pelvico e degli altri inferiori
  • Trattamento del tronco
  • Trattamento del cingolo scapolare e degli arti superiori

5. Seconda Squadre Passiva

  1. Terza squadre passiva

7. Trattamento del rachide cervicale e del cingolo scapolare sui piani frontale e orizzontale

8. Il pavimento pelvico

  • Rieducazione uro-ginecologica

  1. Pompages muscolo-fasciali e articolari

  • Pompages del cingolo pelvico e dell’arto inferiore
  • Pompages del cingolo scapolare e dell’arto superiore

  1. Approccio all’impingement
  2. Approccio alle patologie della cuffia dei rotatori
  3. Approccio alla spalla congelata
  4. Approccio alle tendiniti

  • Pompages del rachide cervicale

  1. La Fase Attivo-Passiva

1. Obiettivi

2. Allineamento degli arti inferiori

  • Correzione del ginocchio varo
  • Correzione del ginocchio valgo
  • Correzione degli appoggi plantari
  • La condrite femoro-rotulea

3. Trattamento globale in Prima Squadra Attivo-Passiva

4. Trattamento globale in Seconda Squadra Attivo-Passiva

5. Trattamento globale in Terza Squadra Attivo-Passiva

  1. La Fase Attiva

1. Obiettivi

2. Prima Squadra Attiva

3. Seconda Squadra Attiva

4. Terza Squadra Attiva

5. Trattamento globale in postura eretta

  1. Le “Posture Chiave”
  2. Esercizi per i pazienti
  3. Studio delle componenti psico-emozionali

1. La globalità mente-corpo

2. Costituzioni e biotipologie secondo Vannier

3. Progressione e trattamento posturale in relazione alla biotipologia

  1. Patologie lombari e del cingolo pelvico: Fisiologia del cingolo pelvico e del tratto lombare
  2. Anatomia palpatoria del cingolo pelvico e del tratto lombare
  3. Ernia discale lombare

1. Eziopatogenesi

2. Valutazione e strategia terapeutica

3. Trattamento

  • Trattamento in fase acuta
  • Trattamento in fase sub-acuta
  • Trattamento di fondo

  1. Spondilolistesi

1. Valutazione

2. trattamento

  1. Disfunzioni di micromovimento del tratto lombo-sacrale

1. Valutazione

2. Trattamento

  • Tecniche dirette
  • Trattamento in postura

  1. Psoite

1. Valutazione

2. Trattamento

  1. Sindrome faccettale

1. Valutazione

2. trattamento

  1. Sindrome del muscolo piriforme

1. Valutazione

2. trattamento

  1. Patologie cervicali: Fisiologia del tratto cervicale (rachide cervicale superiore e inferiore)
  2. Anatomia palpatoria del tratto cervicale (rachide cervicale superiore e inferiore)
  3. Test e valutazione
  4. Ernia discale cervicale

1. Eziopatogenesi

2. Valutazione e strategia terapeutica

3. Trattamento

  • Trattamento in fase acuta
  • Trattamento in fase sub-acuta
  • Trattamento di fondo

  1. Sindrome degli scaleni

1. Scaleni primari

2. Scaleni “vittime”

  1. Tecnica Y-Lang per il trattamento del rachide cervicale

1. Normalizzazione di disfunzioni del rachide cervicale superiore

2. Normalizzazione di disfunzioni del rachide cervicale inferiore

3. Normalizzazione di squilibri muscolari

  1. Pompages cervicali sul piano sagittale
  2. Il colpo do frusta

1. C0-C2

2. C4

3. C7-D1

4. D4-D5

  1. ScoliosiFisiopatologia
  2. Valutazione e strategia terapeutica
  3. Trattamento della scoliosi dorsale
  4. Trattamento della scoliosi lombare
  5. Trattamento

  1. Tecniche di terapia manualeMassaggio e mobilizzazione del piede
  2. Trattamento del diaframma
  3. Test e trattamento dell’ernia iatale
  4. Approccio alla vescicola biliare
  5. Trattamento dei sistemi crociati
  6. Pompages articolari
  7. Pompages muscolari
  8. Tecnica per la disfunzione del capo lungo del bicipite
  9. Tecniche per le disfunzioni di clavicola
  10. Tecniche per le disfunzioni tibio-peroneali
  11. Tecnica Y-Lang per il rachide cervicale

1. Anatomia palpatoria del rachide cervicale

2. Tecnica globale

3. Tecnica di normalizzazione di disfunzioni del rachide cervicale superiore

4. Tecnica di normalizzazione di disfunzioni del rachide cervicale inferiore

5. Tecnica di normalizzazione per rigidità muscolare

  1. Anatomia palpatoria del tratto dorsale alto
  2. Trattamento del tratto dorsale alto e della cerniera C7-D1
  3. Anatomia palpatoria del tratto lombare e del cingolo pelvico
  4. Disfunzioni sacro-iliache unilaterali/bilaterali

1. Tecniche strutturali dirette

2. Tecniche di normalizzazione in postura

3. Tecniche muscolari

  1. Disfunzioni ileo-sacrali

1. Tecniche strutturali dirette

2. Tecniche di normalizzazione in postura

  1. Approccio fasciale

1. Ascolto

2. Mobilizzazione

3. Stimolazione

4. Punto-pressione con bacchettina

5. Ponçage

  1. Scollamento

7. Siderazione

8. Trattamento della membrana interossea di avambraccio e gamba

  1. Il colpo di frusta

1. Valutazione

2. Tecnica per C0-C2

3. Tecnica per C4 orizzontalizzata

4. Tecnica per C7-D1 solidarizzate

5. Approccio a D4-D5 in “lordosi”

Programma Corso Avanzato

PROGRAMMA CORSO

CORSO AVANZATO DI RIEDUCAZIONE POSTURALE – METODO “LE TRE SQUADRE”

VALUTAZIONE POSTURALE

VALUTAZIONE E TRATTAMENTO DELLA SCOLIOSI EVOLUTIVA

TRATTAMENTO DELLE CICATRICI

(QUATTRO GIORNI DI CORSO, 32 ORE DI FORMAZIONE, 30 CREDITI ECM)

DOCENTE: Gaia Comboni

Giovedì 15 ottobre 2015 :ore 8:30-13:00, 14:00-17:30

Venerdì 16 ottobre 2015: ore 8:30-13, 14-17:30

Sabato 17 ottobre 2015 :ore 8:30-13, 14-17:30

Domenica 18 ottobre 2015: ore 8:30-13, 14-17:30

Prima giornata

8:30-10:30 L’equilibro posturale nei tre piani dello spazio. Fattori squilibranti la postura.

10:30-13:00 Valutazione del dolore. Atteggiamento algico o antalgico? La prima scelta terapeutica. Dimostrazione e prova pratica.

14:00-16:00 Valutazione posturale statica e dinamica sul piano sagittale; atteggiamento posturale primario. Dimostrazione e prova pratica.

16:00-17:30 Valutazione posturale statica e dinamica sul piano frontale e orizzontale. Dimostrazione e prova pratica.

SECONDA giornata

8:30-10:30 Squilibri ascendenti/discendenti.

10:30-13:00 Posture incoerenti e zone di conflitto.

14:00-16:00 Definizione della strategia terapeutica in funzione della valutazione.

16:00-17:30 Presentazione di alcuni casi clinici.

TERZA giornata

8:30-10:30 La scoliosi evolutiva: fisiopatologia.

10:30-13:00 Valutazione posturale e strategia terapeutica in caso di scoliosi evolutiva.

14:00-16:00 Trattamento della scoliosi lombare. Dimostrazione e prova pratica.

16:00-17:30 Trattamento della scoliosi dorsale. Dimostrazione e prova pratica.

QUARTA giornata

8:30-10:30 Trattamento della scoliosi dorso-lombare. Dimostrazione e prova pratica.

10:30-13:00 Approccio al trattamento delle scoliosi: il corsetto, i plantari, lo sport, il rapporto con la patologia, il rapporto con la famiglia.

14:00-16:00 Trattamento delle cicatrici.

16:00-17:30 Riepilogo delle quattro giornate. Domande dei partecipanti. Valutazione pratica e scritta. Consegna dei diplomi.


SABATO

DOMENICA

SABATO

DOMENICA

8:30-10:30

L’equilibro posturale nei tre piani dello spazio. Fattori squilibranti la postura.

Squilibri ascendenti/discendenti.

La scoliosi evolutiva: fisiopatologia.

Trattamento della scoliosi dorso-lombare. Dimostrazione e prova pratica.

10:30-13:00

Valutazione del dolore. Atteggiamento algico o antalgico? La prima scelta terapeutica. Dimostrazione e prova pratica.

Posture incoerenti e zone di conflitto.

Valutazione posturale e strategia terapeutica in caso di scoliosi evolutiva.

Approccio al trattamento delle scoliosi: il corsetto, i plantari, lo sport, il rapporto con la patologia, il rapporto con la famiglia.

14:00-15:30

Valutazione posturale statica e dinamica sul piano sagittale; atteggiamento posturale primario. Dimostrazione e prova pratica.

Definizione della strategia terapeutica in funzione della valutazione.

Trattamento della scoliosi lombare.

Dimostrazione e prova pratica.

Trattamento delle cicatrici.

15:30-17:30

Valutazione posturale statica e dinamica sul piano frontale e orizzontale. Dimostrazione e prova pratica.

Presentazione di alcuni casi clinici.

Trattamento della scoliosi dorsale. Dimostrazione e prova pratica.

Riepilogo delle quattro giornate.

Domande dei partecipanti.

Valutazione pratica e scritta. Consegna dei diplomi.

Docente:

Gaia Comboni »


Crediti formativi
per fisioterapisti:

50

Date e Luoghi dove si terrà il corso

  • Roma ~ RPTS ROMA dal 14 Giugno al 2 Dicembre 2018 diviso in 5 stage

    Rieducazione Posturale Metodo Le Tre Squadre

    ( 160 ore di formazione )

    Docenti: Nicole Morellí e Gaia Comboni

    Iscrizioni

    Il corso ha un costo di € 2.150,00 Iscrizione cauzionale di € 300,00

    L’iscrizione va effettuata a mezzo Bonifico Bancario - Intestazione:
    FISIOGYM - EUR IBAN: IT96X0103014800000001208454

    La restante somma di € 1.850,00 verrà saldata durante gli stage successivi

    1. Stage 14 - 15 - 16 - 17 Giugno 2018
    2. Stage 12 - 13 - 14 - 15 Luglio 2018
    3. Stage 20 - 21 - 22 - 23 Settembre 2018
    4. Stage 4 - 5 - 6 - 7 Ottobre 2018
    5. Stage 29 - 30 Novembre 1 - 2 Dicembre 2018

    Disdette ricevute a 15 giorni dalla data di inizio del corso non danno diritto al rimborso della quota versata.

Prezzi del corso:

» Quota di partecipazione al corso è di 2.150,00 euro

Segreteria organizzativa

Tania Pascucci tel. 347.5877687 335.6239543
Fisiogym tel. 0775.1564722
fisiogym@gmail.com